Archivio news

  • No Wall in Palestine, al via la campagna

    22 marzo 2019 - “Sei un giovane palestinese e devi attraversare il muro di separazione per raggiungere l’ospedale più vicino e farti visitare…”. Se inizi a giocare, puoi cercare di immedesimarti nei ragazzi e nelle ragazze che ogni giorno vivono in un territorio segnato da divisioni e conflitti. Il videogame didattico è uno degli strumenti proposti nell’ambito della campagna No Wall in Palestine, lanciata dal VIS giovedì 28 marzo in una cornice speciale, il Parco Archeologico di Paestum, in collaborazione con il presidio territoriale VIS Pangea di Salerno.

     

  • "Ho ricominciato... dall'amore per i miei figli"

    19 marzo 2019 - In occasione della festa del papà abbiamo raccolto la testimonianza di Moussa, partito dal Senegal e tornato spinto dall'amore per la sua famiglia:

     

    "Mi chiamo Moussa, ho 38 anni. Ne avevo 28 anni quando ho deciso di lasciare il Senegal, mia moglie e i miei 5 figli per partire per l’Europa, inseguendo il sogno di una vita migliore.

    Ho attraversato il Mali e il Niger prima di arrivare in Libia. Sentivo per telefono mia moglie, molto preoccupata per me, che non riusciva a chiudere occhio ogni volta che arrivavano cattive notizie.

  • Un distacco impossibile: come la mia esperienza è diventata una tesi di laurea

    14 marzo 2019 - Angela Roberto, 26 anni, ha svolto un tirocinio in Ghana, da poco è ripartita come volontaria e resterà nel Paese africano sino a fine luglio. Questo il suo pensiero sul Paese che ha imparato ad amare:

     

    “Quando a settembre 2017, dopo due mesi di tirocinio con il VIS, ho salutato il Ghana, pensavo che il distacco sarebbe stato definitivo. In questi due anni invece, ho lentamente realizzato che questo legame non avrebbe potuto essere facilmente reciso. Tutto quello che ho appreso e visto nei due mesi di permanenza è piano piano ritornato in molti aspetti della mia vita, soprattutto in quella universitaria.

     

  • Palestina, elettricisti tra i banchi sulle energie rinnovabili

    12 marzo 2019 – La formazione professionale è al centro della progettualità del VIS. In Palestina il VIS è partner del progetto NUR (New Urban Resources – Energie Rinnovabili per Betlemme), finanziato dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) in seno al programma Enti Territoriali, che vede come capofila la Città di Torino ed il Comune di Betlemme e mira a dar vita ad una visione complessiva di sostenibilità ambientale a Betlemme, animata sia dagli impulsi delle autorità locali sia dall'apporto degli attori territoriali.

     

  • Ciao Paolo, ti porteremo con noi

    10 marzo 2019 - Tutto il VIS si stringe in queste ore intorno alla famiglia di Paolo Dieci, presidente del CISP e di Link2007, tra le vittime dell'aereo precipitato questa mattina in Etiopia. “Oggi - ha detto Nico Lotta, presidente del VIS - è un giorno di grande dolore per noi e per tutto il mondo della cooperazione che perde un collega e un amico. Il nostro pensiero, la nostra vicinanza e il nostro affetto vanno anche ai colleghi del CISP, con cui condividiamo numerose attività e progetti, oltre che a tutte le famiglie delle vittime dell’incidente.

  • Corpi Civili di Pace: pubblicato il bando con tutte le informazioni utili

    11 marzo 2019 - È pubblico il secondo bando per i Corpi Civili di Pace dopo l’invio del primo contingente avvenuto a giugno 2017.

     

  • Storie di donne dal Congo: Esther e il diritto di sognare

    8 marzo 2019 - Nonostante la tragedia delle guerre nell’est della Repubblica Democratica del Congo esiste una capacità di resilienza di tante ragazze e donne, un seme di speranza. Il VIS, insieme a Opere di Don Bosco, lavora con e per ragazze che dai margini della società possono evolvere diventando protagoniste del loro destino e partecipando allo sviluppo del Paese.

     

  • Etiopia, inaugurati 7 nuovi pozzi per Andrea

    6 marzo 2019 - "Il seme che è stato piantato otto anni fa con la scomparsa di Andrea continua a germogliare e, nella gioia di coloro che ricevono acqua pulita e condizioni di vita più dignitose, ritrovo il sorriso di mio figlio che mi manca ora come allora.

    Quest'anno poi, oltre al pozzo finanziato dagli amici della Sardegna, in quelle terre etiopi massacrate da siccità e carestia ritroveremo il sorriso di Alceste e di Adele, del Prof. Raffa, di Pietro, di Massimo e di Silvio che, grazie al contributo generoso dei loro familiari, continueranno a vivere attraverso le esistenze di tanta gente.

    L'amore davvero non muore mai..."

     

  • Etiopia, al via progetto sul tessile in partnership con le aziende

    5 marzo 2019 - Nella regione del Tigray in Etiopia, il VIS, supportato dal finanziamento di AICS, realizzerà un progetto per migliorare la produttività, le opportunità e le condizioni di lavoro, soprattutto per giovani e donne.

     

    Saranno più di mille i beneficiari che troveranno occupazione nel settore tessile grazie a questo progetto. La capacità di assorbimento delle imprese in Tigray è molto elevata per attività che non richiedano un alto livello di scolarizzazione. Basterà un breve corso sulle competenze di base per essere assunti e poi, dall'interno, migliorare la propria posizione continuando il processo formativo.

     

  • Running for Ethiopia, corri all'Appia Run per supportare il VIS

    28 febbraio - Parte la campagna “Running for Ethiopia” a sostegno del progetto del VIS sulla formazione professionale e l’inserimento lavorativo di ragazze, ragazzi e giovani nella Regione di Gambella. In questo territorio è stato rilevato un contesto di conflittualità sociale, determinato dalla presenza di diverse etnie e dalle pressione demografica di quasi mezzo milione di sudsudanesi, fuggiti dalla violenza armata del loro Paese. Per favorire la stabilità e lo sviluppo dell’area, oltre ad interventi di emergenza a favore dei profughi sudsudanesi, risulta necessario supportare anche le comunità ospitanti.

Pagine