News dal campo

  • 10 aprile 2015 - A dieci giorni dalla maratona ancora forti e vivide sono le sensazioni che ho provato correndo la maratona di Betlemme. E’ stata davvero una giornata speciale ed emozionante che ricorderò per sempre. 

  • 9 aprile 2015 - In Angola nei giorni scorsi, il 2 aprile, è stata una giornata straordinaria per 73 ragazzi e ragazze dei corsi di formazione professionale  realizzati grazie al progetto  finanziato da UNHCR Angola, durante l’anno 2014.

    Gli 11 elettricisti, i 14 specialisti nella manutezione dei frigoriferi e sistemi di condizionamento dell'aria, i 24 informatici, i 23 cuochi e addetti al forno hanno ricevuto i kit per avviare le proprie attività lavorative.

  • 7 aprile 2015 - “Oramai ci siamo! Ce l’abbiamo fatta!” Sono questi i pensieri che attraversano la mente dei tanti, tantissimi partecipanti al Master di I livello in Diritti dell’Infanzia realizzato da ottobre 2014 ad aprile 2015 dall’Università Salesiana della Bolivia e dal VIS in collaborazione con la Defensoria del Pueblo e con il patrocinio della Conferenza Episcopale Boliviana.

  • 3 aprile 2015 - Ieri la Corte Suprema Israeliana ha emesso la sentenza definitiva sul Muro di Cremisan rigettando il percorso del muro proposto da Esercito e Ministero della Difesa Israeliani e di fatto ammettendo il ricorso delle Suore di Cremisan e degli abitanti di Beit Jala.

  • 2 aprile 2015 - Per farvi gli auguri di Pasqua vogliamo raccontarvi quanto di buono ed utile si può ottenere curando e proteggendo ciò che è piccolo come un chicco di grano.  Si. Noi sappiamo che la solidarietà porta frutto!

    Per darvene una testimonianza vogliamo condividere con te la storia di  quattro fratelli che vivono a Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia: Maria (11 anni), Marcos (12 anni), Carmela (14 anni) e John (5 anni).

  • 1 aprile 2015 - Nel Cile settentrionale, in particolare nella Regione di Atacama, una delle zone più aride del nostro pianeta, la scorsa settimana si è abbattuta una catastrofe naturale. L’alluvione, evento che ha sorpreso questa parte del Paese, impreparata ad affrontare un fenomeno atmosferico simile, ha provocato enormi perdite sia dal punto di vista umano che materiale: persone morte e scomparse, famiglie divise ed evacuate, città sommerse da acqua e fango che hanno travolto case, negozi, veicoli e tutto quello che trovavano sul loro corso, villaggi rimasti isolati. Sono alcuni aspetti che caratterizzano questa situazione tragica. Le popolazioni più colpite sono quelle delle città di Copiapò, Chañaral, Caldera, Diego de Almagro, San Antonio ed in minore scala Antofagasta. 

  • 23 marzo 2015 - Quella di Betlemme è sicuramente una delle maratone più speciali da correre; una corsa che simboleggia non solo partecipazione, ma anche presa di coscienza di ciò che accade in una terra contesa e calpestata.

    L'edizione 2015 si terrà venerdì 27 marzo e la partenza sarà alle 8.00 orario palestinese (alle 9.00 orario italiano) e tra i podisti ci sarà anche Stefano Sozza, un volontario del VIS in Palestina. Stefano si è laureato all'università di Bergamo in diritti dell'uomo ed etica della cooperazione internazionale ed è al suo settimo mese a Betlemme con il VIS.

  • 14 marzo 2015 -  Oggi in Pakistan due chiese nella città di Lahore sono state colpite da due esplosioni provocate da terroristi kamikaze. Secondo l’ultimo bilancio del direttore sanitario provinciale, Zahid Pervaiz, le vittime sono almeno 14 e i feriti 78, di cui una trentina in gravi condizioni. Le deflagrazioni sono avvenute a pochi minuti di distanza, in un quartiere a maggioranza cristiana. Una ha colpito una chiesa cattolica mentre si celebrava la messa, e l’altra una chiesa protestante. I due edifici di culto distano pochi metri l’uno dall’altro.

  • 9 marzo 2015 - La festa della donna per noi continua e vogliamo raccontarvi altre storie di donne protagoniste dei nostri progetti. Quella di oggi arriva dal Madagascar: la storia di Hanitra.

    Quando pensiamo alle donne beneficiarie dei nostri progetti, non possiamo dimenticarci delle migliaia di bambine delle nostre scuole di brousse (nelle zone rurali), delle ragazzine e ragazze delle nostre scuole medie e superiori, delle giovani che imparano i mestieri del settore alberghiero a Tuléar, di tutte le bambine, adolescenti e ragazze che animano e giocano nei nostri oratori.

  • 16 febbraio 2015 - Le notizie che arrivano in questi giorni dal mondo sono terribili. Vogliamo iniziare la settimana con una notizia e una foto di pace che arrivano dall'Università di Betlemme dove oggi si è tenuta una manifestazione spontanea, a cui abbiamo partecipato anche noi, organizzata dagli studenti. 

Pagine