Il VIS

VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo è un’organizzazione non governativa che si occupa di cooperazione allo sviluppo e solidarietà internazionale, anche attraverso gli strumenti del sostegno a distanza e del sostegno alle missioni salesiane nel mondo. Il VIS è anche una agenzia educativa che promuove e organizza attività di sensibilizzazione, educazione, formazione per lo sviluppo e la cittadinanza mondiale.

 

L'associazione, nata nel 1986 su promozione del Centro Nazionale Opere Salesiane (CNOS), è cresciuta nel mondo grazie all’impegno e alla passione dei volontari internazionali e degli operatori per lo sviluppo, persone che decidono di partire per mettersi a servizio con professionalità e dedizione dei più deboli nel mondo, e attualmente opera, oltre che in Italia, in 41 Paesi.

Il VIS muove i propri passi e progetta i propri interventi ispirandosi a Don Bosco, un grande uomo capace di anticipare i tempi con la sua visione e il suo sistema educativo preventivo, moderno ed efficace, chiave di volta per promuovere i diritti e superare le ingiustizie e le disuguaglianze dell’epoca, ancora oggi straordinariamente valido in Italia e nel mondo.

“Insieme, per un mondo possibile” è il motto dell'organismo: esso indica l'intenzione di fare rete in Italia, in Europa e nel resto del mondo per migliorare le condizioni di vita dei bambini, delle bambine, dei giovani in condizioni di vulnerabilità e delle loro comunità, nella convinzione che attraverso l’educazione e la formazione si possano combattere alla radice le cause della povertà estrema.

Con i programmi e gli interventi di cooperazione internazionale il VIS intende, tra l'altro:

 

  • garantire educazione, istruzione e sostegno ai bambini, alle bambine e ai giovani più poveri;
  • accogliere e garantire una crescita serena ai bambini e alle bambine di strada, ai minori vittime di violenze, ai bambini e alle bambine ex-soldato;
  • favorire la formazione professionale, l’accesso al lavoro, il reinserimento sociale dei giovani;
  • garantire il sostegno agli insegnanti e agli educatori per la loro formazione;
  • promuovere e proteggere i diritti dei bambini, delle bambine e dei giovani;
  • favorire lo sviluppo delle comunità locali e creare le condizioni per una vera alternativa alla migrazione irregolare;
  • favorire l’accesso alle informazioni e alla formazione attraverso le nuove tecnologie su temi di cooperazione internazionale e promozione e protezione dei diritti umani.