Archivio news

  • Santo Domingo: consegnati 175 diplomi alle donne del Progetto “Madres”

    SANTO DOMINGO ( 20 marzo) - Alla presenza di 150 invitati, tra cui un funzionario dell'Ambasciata Italiana e il volontario Vis Augusto Bonaiuti, sono stati consegnati a Santo Domingo, nel barrio di Villa Juana, 175 diplomi alle donne che hanno seguito le attività di formazione promosse dal Progetto “Madres”.

    Le neo diplomate hanno frequentato con successo corsi di alfabetizzazione, post alfabetizzazione, terapia fisica e diversi moduli di informatica. In tutti i moduli formativi sono stati impartite lezioni sui Diritti Umani.

  • 18-25 marzo: Terza Settimana di Azione contro il Razzismo in occasione della Giornata mondiale contro le discriminazioni razzial

    DISCRIMINAZIONI (19 marzo) - È partita domenica 18 la Terza Settimana di Azione contro il Razzismo, indetta dal Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità e l’Unar – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – in occasione della Giornata mondiale contro le discriminazioni razziali, che si celebra il 21 marzo.

    Una iniziativa molto importante che costituisce una occasione di sensibilizzazione sui temi collegati alle pari opportunità, soprattutto quest’anno, dichiarato l’Anno europeo delle pari opportunità per tutti, e anno del cinquantenario della firma dei Trattati di Roma.

  • Nuovo Rapporto ONU a favore dei Diritti Umani in Sudan

    ONU (16 marzo) - Nei giorni scorsi a Ginevra è stato presentato il rapporto del gruppo speciale delle Nazioni Unite per investigare le condizioni dei diritti umani in Darfur. Il rapporto, elaborato dalla missione guidata del Premio Nobel per la Pace Jody Williams, denuncia il governo del Sudan di “orchestrare e partecipare” ai crimini in Darfur ma anche di complicità con la milizia di Janjaweed, miliziani arabi che dal 2003 spargono il terrore in Sudan.

    La situazione della regione occidentale del paese è “caratterizzata da violazioni dei diritti umani e di serie violazioni del diritto umanitario internazionale”, aggiunge il rapporto.

  • Si aprono, come di consueto, le iscrizioni alla tredicesima edizione dei corsi di VISonline

    CORSI ON-LINE (15 gennaio) - L'offerta formativa di questa sessione primaverile comprende sia i corsi di diploma che i moduli avanzati e specialistici con una grande novità e cioè l'attesa attivazione del modulo avanzato "Diritto allo Sviluppo e Obiettivi del Millennio"

    Docenti e tutor molto qualificati vi guideranno alla conoscenza delle problematiche legate alla solidarietà internazionale e allo sviluppo umano.

  • Video for change: difendere i diritti umani denunciandone le violazioni... attraverso il Web!

     NUOVE TECNOLOGIE (14 marzo) - E’ Gillian Caldwell, popolare regista di video “casalinghi” con grande esperienza di viaggi-denuncia, a farsi promotrice di questa iniziativa estremamente interessante con potenziali effetti moltiplicatori degni di lode.

    L’obiettivo della Caldwell è favorire la denuncia delle continue violazioni e degli aberranti abusi operati a danno dei diritti umani nel mondo attraverso l’addestramento di persone che, in tempi diversi e in luoghi diversi, siano pronte a mettersi in gioco documentando ciò che accade davanti ai loro occhi o magari dietro l’angolo di casa.

  • Malaria: costerà solo 1 dollaro il rivoluzionario farmaco no-profit per i Paesi Poveri

    MALARIA (8 marzo) - L’ ente no profit di Ricerca e Sviluppo “Drugs for Neglected Diseases Initiative" – DNDI -, fondato da Medici Senza Frontiere, e il laboratorio farmaceutico francese Sanofi-Aventis hanno lanciato Asaq, un farmaco contro la malaria che non è coperto da brevetto e quindi può essere copiato e riprodotto da chiunque senza puntare al profitto.

    Il farmaco prende il nome dalla combinazione di Artesunate (AS) e Amodiaquine (AQ) ed il prezzo del suo utilizzo per un trattamento intero contro la malaria non dovrebbe superare 1 dollaro per un adulto e per un bambino ancora meno.

  • Il VIS e il Comune di Roma insieme per il futuro dell’Africa

    ROMA (7 mazo) - Il VIS, con il patrocinio del comune di Roma, è lieto di invitarvi al Convegno “L’Africa in Pista. Perché lo stallo e l’arretramento dello sviluppo in Africa? Perché l’Africa non è mai al centro della politica internazionale? Esiste una via africana allo sviluppo?”

    L’importante convegno si terrà venerdì 9 marzo presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio alla presenza di Jean-Lèonard Touadi, Assessore alle Politiche Giovanili, Rapporti con le Università, Sicurezza del Comune di Roma nonché autore del libro “L’Africa in Pista. Storia, Economia e Società”, e Antonio Raimondi, Presidente del VIS. L’orario previsto è dalle ore 9.30 alle 13.30.

  • Trenta Ore per la Vita e il VIS all’inaugurazione della Comunità per Minori “Il Sogno” di Napoli

    NAPOLI (6 marzo) - Giovedì 1 marzo si è tenuta l’inaugurazione della Comunità Alloggio per minori presso il Centro Don Bosco dei salesiani di Napoli.

    Il Centro di Napoli è tra i beneficiari della raccolta fondi che l’Associazione Trenta Ore per la Vita e il VIS, Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, stanno portando avanti a favore dell’infanzia negata in Italia e nel mondo.

    Alla cerimonia inaugurale erano presenti Rita Salci, Presidente dell’Associazione Trenta Ore per la Vita, la testimonial Lorella Cuccarini, Antonio Raimondi, Presidente del VIS.

  • Il VIS seleziona la figura di un Project Manager per il Sud Sudan

    SELEZIONE PERSONALE (5 marzo) - Oltre al possesso dei requisiti necessari per svolgere il ruolo e le mansioni di seguito descritte, è necessaria anche la condivisione dei valori dell'Organismo.

    Il Project manager nel Sud Sudan si occuperà di:

  • Marcia per la pace e per la giustizia a Santo Domingo

    SANTO DOMINGO (2 marzo) - “Hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo”, recita la strofa di una famosa canzone di Francesco De Gregori. La scorsa settimana, nell’ospedale Morgan di Santo Domingo è morto Marino Pedro Brito. Marino è stato ucciso dai colpi esplosi da una pattuglia della Polizia Nazionale che stava perseguendo alcuni malviventi: si trovava nel suo posto di lavoro, una polleria sulla strada. Era membro attivo della parrocchia, lo incontravo la domenica durante la messa e quando andavo durante la settimana mi accoglieva sempre con un:”Como va mi hermano? Y la familia?” (Come va fratello mio, e la famiglia?).

Pagine